ITA | ENG | DEU | SELECT LANGUAGE
username password
ha perso la password? | registrazione utenti
tecnologia / l'arresto cardiaco improvviso
L'arresto cardiaco improvviso
L’arresto Cardiaco Improvviso (SCA) è una delle principali cause di morte in Europa, colpisce circa 700,000 individui all’anno indipendentemente dal luogo, dall’età, dal sesso o dalle condizioni cliniche.

Cos’è l’arresto cardiaco improvviso (SCA)?

L'arresto cardiaco improvviso è una repentina assenza di "polso" e uno stato di incoscienza causate da una imprevista mancata capacità del cuore di pompare il sangue al cervello e in tutto il corpo in maniera efficace. In genere è causata da aritmie potenzialmente mortali e da anomalie del sistema elettrico cardiaco.

L’arresto cardiaco improvviso si manifesta con le seguenti fasi successive tra loro: "perdita del polso", stato di incoscienza e, infine, perdita della funzione respiratoria.
Tutto questo avviene rapidamente, nel giro di pochi secondi.
Senza un intervento immediato il 90-95 per cento delle vittime colpite da arresto cardiaco improvviso muore.

L’arresto Cardiaco è definito Improvviso proprio perché, data la sua natura, può colpire qualsiasi individuo, in qualunque luogo senza alcun preavviso, anche in quei soggetti che non hanno mai avuto in precedenza diagnosi di malattie cardiache o condizioni cliniche critiche.
Questi individui, come già premesso, possono o non possono, soffrire di difetti cardiaci e la causa più comune di Arresto Cardiaco Improvviso può essere una repentina Fibrillazione Ventricolare o una Rapida Tachicardia Ventricolare.

FV, La Fibrillazione Ventricolare è una gravissima tachiaritmia cardiaca, caratterizzata da una condizione di attività elettrica e meccanica del cuore caotica e disorganizzata, che determina contrazioni ventricolari di elevata frequenza, irregolari e scoordinate sia nel tempo che nell’intensità. Tale aritmia è conseguenza di alterazioni dell’eccitabilità del miocardio ventricolare (ipossia, acidosi, ischemia).
Durante la fibrillazione, i ventricoli non si contraggono in maniera efficace: la circolazione sanguigna è, conseguentemente, interrotta e ciò si manifesta con perdita della coscienza, “assenza dei polsi”, arresto del respiro, perdita dei riflessi e morte cerebrale nel volgere di pochi minuti. Una volta instaurata, infatti, la fibrillazione non tende a cessare e, quindi, il suo esito abituale è la morte del paziente.

TV, La Tachicardia Ventricolare è un'aritmia ipercinetica caratterizzata da una frequenza ventricolare maggiore di 100 battiti per minuto. L'onda di depolarizzazione non nasce nel nodo seno-atriale ma da un focus ectopico posto a livello del miocardio ventricolare. È una grave forma di aritmia cardiaca in cui ogni battito cardiaco viene avviato da un'attività elettrica presente nei ventricoli, determinando così una frequenza cardiaca abnormemente rapida, compresa tra 140 e 220 bpm. È causata da una grave cardiopatia come un infarto miocardico o una cardiomiopatia. Una frequenza Cardiaca elevata impedisce al cuore di pompare sangue a sufficienza e, quindi, di distribuirlo in maniera adeguata al resto del corpo.

Cosa succede se lo SCA non viene trattato in tempo?

Nel giro di pochi secondi, la persona colpita da arresto cardiaco improvviso perde i sensi e presenta un'assenza di polso. Per ogni minuto che passa, senza ricevere alcun intervento dopo la comparsa dell'arresto cardiaco improvviso, la percentuale di sopravvivenza si riduce del 10 per cento.
E', pertanto, indispensabile sottoporre rapidamente il paziente ad un trattamento tempestivo per prevenire il decesso.
Il trattamento tempestivo diviene fondamentale soprattutto quando un’emergenza si verifica al di fuori delle istituzioni mediche, dove è raro che le squadre di soccorso siano in grado di intervenire sul luogo per tempo.

Come intervenire in caso di SCA?

Il tasso di mortalità da Arresto Cardiaco Improvviso può diminuire fornendo un’immediata RCP (Resuscitazione Cardiopolmonare). La sola RCP, però, non è in grado di salvare la vita al paziente affetto da SCA. Il rimedio decisivo per tali emergenze è la defibrillazione, la quale utilizza impulsi elettrici che sono trasmessi al cuore per ristabilire un regolare ritmo cardiaco. Affinché sia efficace, minimizzando, così, i possibili danni al cervello derivanti dalla mancanza di sangue e di ossigeno, la scossa defibrillatoria, così definita, deve essere erogata entro un lasso di tempo che va dai 4 ai 6 minuti.

Dove intervenire in caso di SCA?

Per essere in grado di offrire una tempestiva azione di soccorso, oggi, molti luoghi pubblici sono provvisti di Apparecchiature DAE (Defibrillatori Automatici o Semiautomatici Esterni) ad accesso pubblico, utilizzabile da laici che abbiano conseguito con successo un corso di BLSD, divenendo in questo modo capaci di soccorrere in maniera tempestiva le persone colpite da arresto cardiaco improvviso. L’Istruzione pubblica, e la conseguente estensione della responsabilità nell’utilizzo del DAE, diminuirà in maniera significativa il tasso di mortalità. Risulta, infatti, che quelle comunità che hanno già adottato tale iniziativa e, più precisamente, l’effettuazione della RCP con l’utilizzo del DAE, hanno avuto un notevole incremento del tasso di sopravvivenza nel verificarsi di un arresto cardiaco improvviso.

tecnologia
- IL CUORE
- L'ARRESTO CARDIACO IMPROVVISO
- LINEE GUIDA
- DAE
- ANALISI DEL RITMO CARDIACO
- FORMA D'ONDA
Latest News
Nuovo video per i DAE Saver ONE Series
27/06/2015
Siamo lieti di presentarvi il nuovissimo video sui defibrillatori Saver ONE Series.


approfondisci >>>
Comune di Amalfi - Donazione Saver ONE
26/09/2014
Il 26 settembre 2014 durante l'evento "La musica per la vita" la nostra azienda donerà al comune di
approfondisci >>>
Fornitori Ufficiali FIN: Saver ONE scelto dalla Federazione Italiana Nuoto
23/06/2014
A.M.I. Italia s.r.l. è lieta di annunciare di aver stretto una convenzione con la FIN (Federazione Italiana Nuot
approfondisci >>>
Campionato Calcio ACSI 2014
04/06/2014
Siamo lieti di annunciare che la nostra azienda parteciperà al Campionato Nazionale di Calcio 2014 ACSI al fine
approfondisci >>>
Meeting 2014 FEDERITALIA
30/05/2014
Siamo lieti di annunciare che la nostra azienda parteciperà al Meeting 2014 FEDERITALIA al fine di divulgare mag
approfondisci >>>

1 2 3 4 5 6 7 Next

AZIENDA PRODOTTI TECNOLOGIA SUPPORTO DISTRIBUTORI AMI STORE
 Profilo  Defibrillazione  Il cuore  Download  Distribuzione mondiale NEWS
 Ricerca e sviluppo  Addestramento  L'arresto cardiaco improvviso  Servizio Clienti  Distribuzione nazionale CONTATTI
 Qualità aziendale  Accessori  Linee guida  Registrazione prodotto
 Contatti  DAE
 Analisi del ritmo cardiaco
 Forma d'onda
© 2011, ALL RIGHT RESERVED: A.M.I. ITALIA S.R.L. P. IVA: 07291540636 - WEB DESIGN AGENCY PANTASYA.IT